Connect with us

Calcio

Castellacci: “Speriamo che si possa aprire al 30% della capienza negli stadi”

Pubblicato

il

Enrico Castellacci, Presidente medici sportivi italiani ed ex storico medico sociale della Nazionale italiana, è intervenuto quest’oggi sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli rilasciando alcune dichiarazioni: “Speriamo di tornare alla normalità il prima possibile. Ci auguriamo che si possa tornare presto allo stadio. Quando aumenterà il numero degli spettatori nello stadiovorrà dire che il numero dei contagi sta calando. Gli Europei hanno dato una forte accelerazione. Con il numero in aumento dei vaccini aumenterà anche il numero dei tifosi negli stadi, presto si passerà dal 15 al 20%, dal 20 a 30%, e così via. Quarta ondata? Con questo virus dobbiamo convivere, mi sa che non andrà mai via, ma con le vaccinazioni ci potremo salvare, ma dovranno essere fatte globalmente, anche nei Paesi poveri se non si potranno vaccinare in Africa, nelle favelas brasiliane o in India, non ci salveremo mai.  Stress per gli sportivi? Questa pandemia ci ha colpiti tutti, molti studenti hanno bisogno di uno psicologo, giustamente, e lo stesso vale anche per gli sportivi. Sappiamo quanto sia importante la routine e l’abitudine della vite. Sballare tutto significa avere molta forza caratteriale, molta valenza di tipo fisico per gli sportivi.”.

Calcio

59 anni fa la prima Coppa Italia del Napoli

Pubblicato

il

Esattamente 59 anni fa il Napoli sollevava al cielo la prima Coppa Italia della sua storia. La società partenopea ha ricordato questa data, celebrando l’anniversario del trofeo, tramite il suo account Twitter: “21 giugno 1962 – il Napoli vince la sua prima Coppa Italia”

 

Leggi di più

Calcio

Valdifiori: “Peccato non aver vinto lo Scudetto al mio primo anno di Napoli”

Pubblicato

il

 

“L’amore che ti trasmettono i tifosi del Napoli sono qualcosa di unico, ovunque vai sentii sempre il calore della tifoseria. Sono contento per Jorginhoha sempre mostrato di essere un top player, ha vinto anche la ChampionsAvrei preferito giocare di più ma penso che Sarri fece bene a preferirlo a me. Quando hai un occasione come quella di Napoli è non sfrutti al massimo l’opportunità senti un po’ di rammarico, a Empoli c’era più possibilità di sbagliare a Napoli era diverso. Da ogni esperienza prendo le cose negative e positive e nonostante il mio scarso impiego porto Napoli sempre nel mio cuore. Scudetto al primo anno ? C’era un bel gruppo, si respirava un’aria molto simile a quello che vedo oggi nella nazionale, il gruppo era molto unito, ma quel tiro di Zaza deviato da Albiol ci tagliò le gambe. Credevamo molto allo scudetto quell’anno, tutta la squadra ci credeva, ma purtroppo è andata diversamente. Spalletti al Napoli? Quest’anno il campionato italiano offrirà un panorama di allenatori di primo livello, e Spalletti è uno di questi. Ovunque è andato ha sempre raggiunto risultati importanti mostrando un bel calcio, è un allenatore di caratura internazionale”.

Leggi di più

Calcio

Rossi (CT Ungheria): “Contro la Francia compiuta un’impresa ma restiamo umili”

Pubblicato

il

Marco Rossi, CT dell’Ungheria, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli:

“Abbiamo compiuto un’impresa storica contro la Francia ma non dobbiamo dimenticare chi siamo, da dove arriviamo. Dobbiamo restare con i piedi per terra. Un risultato come questo deve rappresentare una tappa per migliorare in futuro. Già penso alla prossima. Stiamo vivendo un sogno già da quando ci siamo qualificati. Stiamo continuando a viverlo ma vogliamo dare il 110% nella prossima partita sperando ci sottovalutino un po’ i nostri avversari. Non oso sperare nella qualificazione, voglio giocare bene e poi vediamo. L’Italia in questo momento sta dimostrando di essere più in forma e più in palla di tutte le altre. Lo sta dimostrando in campo e a questo punto è di diritto tra le favorite per la vittoria finale, fatti i debiti scongiuri. Quella di Mancini è una squadra vera”.

Leggi di più
Marino Bus

News

Scroll Up