Connect with us

Cultura

Procida Capitale della Cultura 2022, insediata la Cabina di regia

Pubblicato

il

Wikipedia

È stato sottoscritto un Accordo di collaborazione tra la Regione e il Comune di Procida per la realizzazione del programma di “Procida Capitale italiana della Cultura 2022”. L’Accordo prevede, tra l’altro, l’istituzione di una cabina di regia per coordinare, realizzare e monitorare gli interventi.

La Cabina, insediatasi ieri a Palazzo Santa Lucia, è presieduta dal presidente Vincenzo De Luca e così composta: per la Regione, l’assessore al Turismo Felice Casucci, il direttore generale alle Politiche culturali e Turismo Rosanna Romano, la già vicepresidente della Scabec Teresa Armato; per il Comune di Procida, il sindaco Dino Ambrosino, il direttore del progetto Agostino Riitano, la storica Raffaella Salvemini.

Nell’ottica di una ampia collaborazione istituzionale, la Regione si impegna a svolgere un ruolo di raccordo tra gli enti coinvolti e nello specifico a mettere in campo: azioni di comunicazione per la promozione degli eventi e il rilancio delle isole, dell’area flegrea e delle zone costiere; azioni di accompagnamento anche mediante il finanziamento di eventi culturali e azioni di digitalizzazione per la fruizione del programma. La Regione si impegna, inoltre, a promuovere interventi a sostegno dell’industria turistica, del comparto produttivo e commerciale; a coinvolgere il mondo dell’associazionismo e degli istituti scolastici regionali; a potenziare la mobilità e i servizi sanitari delle isole in previsione dell’aumento dei flussi turistici, ai fini della sicurezza della salute delle persone.

Il comune di Procida, soggetto attuatore di tutti gli interventi, si impegna, dal suo canto, ad attuare le strategie così come previste dal dossier di candidatura “La cultura non isola” – valutato dal Ministero della Cultura e approvato dal Consiglio dei Ministri lo scorso 29 gennaio – e a concordare con la Regione le modalità di realizzazione degli interventi previsti.

Il vasto programma di “Procida Capitale italiana della Cultura 2022” verrà presentato nei prossimi mesi tenendo conto anche degli sviluppi della pandemia, in base ai quali sarà possibile definire ulteriormente le modalità di svolgimento degli eventi.

Leggi di più
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura

Pompei, boom di accessi: superati i 3mila visitatori nel weekend

Pubblicato

il

Grande ritorno di turisti agli Scavi di Pompei.
Nello scorso weekend il parco archeologico ha registrato l’ingresso di tremila turisti. Nel dettaglio, sono stati 1.503 i ticket acquistati nella giornata di sabato e 1.577 nella giornata di domenica.

Il direttore generale del Parco archeologico di Pompei, Gabriel Zuchtriegel, testimonia egli stesso l’arrivo di spagnoli, francesi e tedeschi. “Piccoli gruppi di stranieri che si organizzano privatamente – spiega Zuchtriegel – Ogni giorno vado in giro negli Scavi per controllare personalmente i cantieri e per capire come reagiscono i visitatori nei percorsi proposti”.

Due i percorsi che conducono entrambi in oltre 30 domus e siti diversi: dall’Anfiteatro alla Palestra grande e alla mostra “Venustas. Grazia e Bellezza a Pompei”. Inoltre i Praedia di Giulia Felice e Via dell’Abbondanza con accesso alle principali domus, ma anche la necropoli di Porta Nocera, l’Orto dei fuggiaschi, il quartiere dei teatri e il Foro triangolare. Da Via dell’abbondanza, inoltre, si può raggiungere il Foro con tutti i suoi edifici pubblici e religiosi, visitare lo spazio esterno delle Terme Stabiane o risalire Via Stabiana fino a Via del Vesuvio dove ammirare la casa di Leda e il cigno.

Leggi di più

Cultura

Napoli, restaurato l’affresco del ‘600 di Mattia Preti su Porta San Gennaro

Pubblicato

il

Comune di Napoli

Restaurato l’affresco su Porta San Gennaro e presentato oggi alla città di Napoli.
L’affresco risale al 1600 e fu realizzato da Mattia Preti.

Il restauro iniziò nel mese di settembre del 2019 e, nonostante la pandemia, i lavori sono andati avanti.
Il progetto di recupero è stato promosso dall’assessorato alla Cultura del Comune di Napoli e dal Fai Campania con la collaborazione della IV Municipalità. L’opera di restauro è stata realizzata grazie al sostegno gratuito di AReN (Associazione restauratori napoletani), dell’associazione Friends of Naples e dell’Acen (Associazione costruttori edili Napoli).

Una vita travagliata quella dell’affresco di Mattia Preti: trent’anni dopo la realizzazione dell’edicola votiva il dipinto fu danneggiato a causa del terremoto del 1688. Solo alla fine dell’800 si decise di restaurarlo coprendolo con un composto di albume d’uovo e siero di latte che di fatto lo rese quasi del tutto illeggibile. L’ultimo restauro risaliva agli anni Novanta ma, a distanza di quasi 30 anni, l’affresco si presentava degradato e annerito per effetto degli agenti atmosferici inquinanti.

Leggi di più

Cinema

Cinema, iniziano le riprese del film “The Boat” in Costiera Amalfitana

Pubblicato

il

Ansa

Iniziano le riprese in Costiera Amalfitana del thriller The Boat, diretto da Alessio Liguori e scritto da Gianluca Ansanelli, Ciro Zecca e Nicola Salerno.
Il film, che verrà distribuito in sala da 01 Distribution, è prodotto da Marco Belardi per Lotus Production con Rai Cinema.

È la storia di una vacanza tra amici a bordo di un lussuoso yacht, che però si trasforma in un terribile incubo.
Al centro della storia tre coppie di fidanzati che vengono tenuti “in balia” di uno sconosciuto che li ricatta per avere i loro soldi.

Leggi di più
Marino Bus

News

Scroll Up