Connect with us

Cinema

Napoli, iniziate le riprese del film con Leo Gullotta

Avatar

Pubblicato

il

Ansa

Iniziate le riprese a Napoli del film “Quel posto nel tempo” diretto da Giuseppe Alessio Nuzzo che ne firma la sceneggiatura con Eitan Pitigliani.
Nel cast Leo Gullotta che interpreterà un direttore d’orchestra in pensione, colpito da Alzheimer.

Le riprese dureranno cinque settimane; sono iniziate a Napoli, da piazza del Plebiscito, per poi arrivare alla Reggia di Caserta.
Accanto a Gullotta, ci sono Giovanna Rei e Beatrice Arnera. Il film è ispirato al corto pluripremiato “Lettere a mia figlia”.

Leggi di più
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cinema

Cinema, torna l’Ischia Film Festival dal 26 giugno al 3 luglio

Avatar

Pubblicato

il

Il grande cinema torna sull’isola verde. La diciannovesima edizione dell’Ischia Film Festival si terrà dal 26 giugno al 3 luglio 2021 puntando sulla fortunata formula ibrida tra attività web e in presenza adottata la scorsa estate quando fu il primo evento cinematografico a ripartire in Italia dopo il lockdown.

Sono già aperte le iscrizioni al concorso: saranno accettate in via esclusiva attraverso la piattaforma Filmfreeway. La deadline è prevista, come ogni anno, per il 10 marzo (per iscrizioni film e informazioni www.ischiafilmfestival.it/index.php/it/partecipa-n/iscrivi-film).

Rispettando le normative che verranno imposte dai DCPM e dalla Regione per il periodo in oggetto, le serate – come accaduto per la precedente edizione – si svolgeranno in presenza di talent e pubblico al Castello Aragonese e on line per la sola sezione fuori concorso.

“Grazie alle nuove tecnologie avremo la possibilità di far immergere direttamente da casa ‘in diretta’ gli spettatori da tutto il mondo direttamente nelle straordinarie location del festival al Castello, in attesa di festeggiare il ventennale del festival nel 2022 e l’auspicabile fine di questa pandemia”, ha dichiarato il fondatore e direttore del Festival Michelangelo Messina.
L’Ischia Film Festival è sostenuto dalla Regione Campania, dalla Direzione Cinema del Mibact e da sponsor privati.

Leggi di più

Cinema

Iniziate le riprese in Campania del film “Come prima” di Tommy Weber

Avatar

Pubblicato

il

ph Anna Camerlingo 2020

Al via le riprese di “Come prima” per la regia di Tommy Weber, prodotto da Luciano Stella e Maria Carolina Terzi per Mad Entertainment, da Rosebud Pictures e Alcatraz Films con Rai Cinema. Dopo i ciak nel Lazio, tra la provincia di Frosinone e di Rieti (Fumone, Civitavecchia di Arpino, Casalvieri), la troupe si sposterà dall’8 dicembre a Castel Volturno, a Napoli e sull’isola di Procida per finire in Normandia.

Il film, tratto dall’omonima graphic novel del fumettista francese Alfred già vincitrice del Fauve d’or al Festival International de la Bande Dessinée d’Angoulême, racconta la storia di due fratelli, separati dal tempo e dal loro carattere, e del loro viaggio di ritorno in l’Italia, verso casa, nell’estate del 1956.

Francesco Di Leva e Antonio Folletto interpretano rispettivamente Fabio e André. I due fratelli non si vedono da 15 anni, da quando Fabio ha lasciato la casa della sua famiglia a Procida per combattere al fianco delle camicie nere di Mussolini. Il padre è appena morto. E, da sua ultima volontà, André è andato in Francia a cercare il fratello affinché assista ai funerali. Inizia un lungo viaggio in macchina per raggiungere l’isola natale, attraverso paesaggi traumatizzati dalla guerra; la stessa guerra che ha separato Fabio e André e offrirà ai due fratelli l’occasione di ravvicinarsi.

Leggi di più

Cinema

Circumvesuviana, le attese nel docufilm ‘Na cosa sola

Avatar

Pubblicato

il

Il docufilm ‘Na cosa sola, opera del regista napoletano Giovanni Sorrentino, lo scorso 25 novembre è stato proiettato al Torino Film Festival nella sezione Italiana Corti.

Il docufilm ‘Na cosa sola racconta le storie e le vite di alcuni passeggeri in attesa della Circumvesuviana, la rete ferroviaria che si estende per circa 142 km e serve l’area orientale e meridionale di Napoli.

L’idea del regista è nata proprio mentre lui stesso attendeva in stazione il treno che lo avrebbe portato a casa. Ed è proprio in quei 40, 50 minuti che Sorrentino si è fermato ad osservare tutte le persone che come lui erano in attesa e ha deciso così di esplorare altre stazioni, anche quelle meno conosciute.

Leggi di più

News

Scroll Up