Connect with us

Città

Procida, nasce casa famiglia per donne con disturbi psichici realizzata da Asl e Comune

Avatar

Pubblicato

il

Da oggi, lunedì 8 marzo, in concomitanza con la Festa della Donna, sull’isola di Procida viene inaugurata una nuova “casa famiglia”.
“Un sorriso dal mare”, questo il nome della casa famiglia, accoglie le donne con disturbi psichici. Il progetto, infatti, rientra nell’area di intervento di salute mentale e disagio psichico ed è realizzato dal Dipartimento di Salute Mentale Asl Napoli 2 Nord e dall’Ambito territoriale 13.

“Un sorriso dal mare” consentirà a sei donne con disturbi psichici di bassa intensità, alcune delle quali sin qui ospitate in strutture della terraferma, di tornare a vivere a Procida.

“Ancora una volta, in linea con il percorso che ci ha condotti a essere nominati Capitale italiana della Cultura, Procida è l’isola che non isola, laboratorio culturale di felicità sociale”, sottolinea Agostino Riitano, direttore di Procida 2022.

Le risorse utili a garantire l’iniziativa provengono dai Progetti Terapeutico Riabilitativi Individuali in cui ciascuno degli ospiti della casa è incluso. Alla base del progetto, infatti, vi è l’inquadramento psichiatrico e la valutazione dei bisogno di salute di ciascuno.

“Il ritorno nelle comunità di origine dei pazienti affetti da disagio psichico è un momento importante e delicato. – dice Antonio d’Amore, direttore generale dell’Asl Napoli 2 NordSiamo certi che la cultura dell’accoglienza dei procidani aiuterà le ospiti della casa ‘Un sorriso dal mare’ a costruirsi una nuova autonomia nella gestione quotidiana. A loro va il nostro migliore augurio per questa nuova dimensione di vita”.

Le ospiti di “Un sorriso dal mare” saranno accompagnate nel loro percorso da un’equipe di psichiatri, psicologi e assistenti sociali dell’ASL Napoli 2 Nord e del Comune di Procida.

Città

Penisola sorrentina, chiude di notte la galleria di Pozzano fino al 7 maggio

Avatar

Pubblicato

il

Studio tecnico ambientale

A partire da lunedì 12 aprile verranno eseguiti interventi di manutenzione sugli impianti tecnologici della galleria di “Santa Maria di Pozzano”, situata lungo la strada statale 145/Var, tra i territori comunali di Castellammare di Stabia e Vico Equense, in provincia di Napoli.

Nel dettaglio, per lo svolgimento dei lavori si rende necessaria, fino al prossimo 7 maggio, la chiusura al traffico della arteria stradale (SS145/Var), compreso il tunnel, tra il km 0,000 ed il km 5,500, in esclusivo orario notturno tra le 22:00 e le 6:00 del giorno successivo, nelle notti dei giorni compresi tra il lunedì ed il sabato mattina (ore 6.00), ad esclusione dei giorni festivi e prefestivi.

L’esecuzione dei lavori è stata programmata in orario notturno – ad esclusione delle notti dei weekend – allo scopo di minimizzare i disagi per l’utenza.

Durante i lavori la circolazione veicolare proveniente da Castellammare di Stabia e da Sorrento verrà deviata lungo la ex SS145.

Leggi di più

Città

Covid, ultimo bollettino in Campania: 2.225 positivi su 21.149 tamponi effettuati

Avatar

Pubblicato

il

foto Adnkronos

L’Unità di crisi della Regione Campania ha comunicato l’ultimo bollettino sul coronavirus in Campania aggiornato a oggi, 9 aprile 2021:

Positivi del giorno: 2.225 (*)
di cui
Asintomatici: 1.462 (*)
Sintomatici: 763 (*)
* Positivi, Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai tamponi molecolari

Tamponi molecolari del giorno: 21.149
Tamponi antigenici del giorno: 4.772

Deceduti: 31 (**)
Totale deceduti: 5.734

Guariti: 1.967
Totale guariti: 256.145

** 21 deceduti nelle ultime 48 ore, 10 deceduti in precedenza ma registrati ieri.

Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 148
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (***)
Posti letto di degenza occupati: 1.558

*** Posti letto Covid e Offerta privata.

Leggi di più

Città

De Luca a Draghi: “Alla Campania 210mila vaccini in meno, perché?”

Avatar

Pubblicato

il

Il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, dice di condividere il “grido di dolore di Draghi rispetto a qualche 30enne che ha scavalcato anziani nella vaccinazione”. “Bene con rispetto e parafrasando il grido di dolore di Draghi, mi rivolgo al presidente del Consiglio e a mia volta dico: con quale coscienza si può togliere ai cittadini campani una quantità di 210mila dosi di vaccino? Mi auguro che il mio grido di dolore sia ascoltato”, ha detto nella consueta diretta settimanale su Facebook.

“La coscienza deve funzionare sempre, non a corrente alternata”, ha aggiunto.

Leggi di più

News

Scroll Up