Connect with us

Città

Napoli, metro linea 1: in primavera prevista l’apertura della Stazione Duomo

Published

on

Metropolitana di Napoli

Buone notizie per la città di Napoli e per tutti gli utenti della Linea 1 della metropolitana.
Così come comunicato da Ennio Cascetta, presidente di Metropolitana di Napoli Spa, su La Repubblica, vi è un impegno massimo per riuscire ad aprire la Stazione Duomo entro la primavera del 2021.
Purtroppo l’anno 2020 appena trascorso ha segnato difficoltà e rallentamenti in ogni settore a causa della pandemia da Covid-19, ma il 2021 dovrebbe rappresentare l’anno della svolta, in cui verrà aperta alla cittadinanza una nuova bellissima stazione dell’arte.

La stazione Duomo, infatti, in piazza Nicola Amore, promette di essere una delle più belle al mondo, complice la firma dell’archistar Massimiliano Fuksas e della moglie Doriana Mandrelli.
Una grande cupola trasparente, realizzata in acciaio corten, introdurrà alla stazione: si tratta di un intreccio singolare di contemporaneo e antico, grazie anche al ritrovamento del Gymnasium, il tempio dei giochi Isolimpici voluti dall’imperatore Augusto nel 2 dopo Cristo e di cui è stato progettato il rimontaggio. I lavori di scavo archeologico proseguiranno anche oltre l’inaugurazione della stazione.

Città

Napoli, il 16 gennaio riapre il tratto stradale tra via Chiatamone e la Galleria

Published

on

Comune di Napoli

Ieri si è svolto un sopralluogo, promosso dagli Assessori alla polizia locale, Alessandra Clemente, e alla mobilità, Marco Gaudini, dal delegato al trasporto pubblico non di linea, Ciro Langella e con i servizi competenti – Polizia Locale, Strade e Viabilità -, per verificare e disporre entro sabato 16 gennaio l’apertura al transito veicolare del tratto di carreggiata stradale impegnato dal cantiere tra via Chiatamone e via Arcoleo.
Si ricorda che il varco di ztl di piazza Dante non è attivo ed è aperto alla libera circolazione al fine di consentire percorsi alternativi quali il transito piazza Dante e Corso Vittorio Emanuele.

Leggi di più

Città

Campania resta zona gialla, a Napoli impennata di contagi dopo festività natalizie

Published

on

Agenzia Campania Turismo

La Campania resta regione “gialla” con Sardegna, Basilicata, Toscana, Provincia Autonoma di Trento, Molise. Lo prevede la nuova ordinanza che il ministro Speranza firmerà nelle prossime ore e che andrà in vigore a partire da domenica 17 gennaio.

Ma intanto il contagio Covid aumenta del 18% a Napoli dopo le festività natalizie. È la fotografia che emerge dal report curato dall’Osservatorio epidemiologico, coordinato dall’equipe di Giuseppe Signoriello, docente dell’università Vanvitelli, e dall’assessore alla Salute del Comune, Francesca Menna. Il report evidenzia che nelle ultime due settimane sono stati notificati 2.588 casi, + 18% rispetto alle due settimane precedenti, quando i nuovi casi erano stati 2.202. Il tasso di mortalità risulta essere quasi il doppio rispetto a quello della Campania (82.6 casi per 100mila abitanti contro 47.2).

Leggi di più

Città

Freddo e gelate in Campania: i consigli su come proteggere i contatori

Published

on

Ansa

Temperature in netto calo in Campania in questo fine settimana.
Piogge e freddo polare stanno investendo la regione in queste ore e per i prossimi giorni. Saranno presenti anche forti raffiche di vento fino a oltre 30 chilometri orari provenienti dalla Russia continentale.
Nei giorni di sabato 16 e domenica 17 gennaio non è esclusa neve anche a bassa quota, soprattutto nelle zone interne.

Al fine di prevenire i fenomeni di congelamento dei contatori posti esternamente alle abitazioni, GORI invita i suoi utenti ad adottare alcuni semplici accorgimenti.
Alla presenza di basse temperature è consigliabile, infatti, proteggere con materiale isolante i contatori ubicati al di fuori dei fabbricati.
Inoltre, se le temperature scendono al di sotto dello zero, è opportuno durante la notte lasciar scorrere un filo d’acqua da un rubinetto dell’abitazione, avendo cura di raccoglierla in un contenitore: in questo modo si evita il permanere dell’acqua senza flusso all’interno delle tubature, che potrebbe congelare e quindi danneggiare l’impianto stesso.
Per le abitazioni o i locali non utilizzati nel periodo invernale (soprattutto nei comuni pedemontani) è invece preferibile provvedere alla chiusura della valvola di intercettazione del flusso dell’acqua (chiave d’arresto) posta in prossimità del contatore, svuotare l’impianto idraulico privato dall’acqua presente attraverso i rubinetti e proteggere il contatore con materiali isolanti.
Si ricorda che per eventuali segnalazioni di guasti o disservizi idrici è disponibile il Numero Verde 800-218270 gratuito ed attivo h24.

Leggi di più

News

Scroll Up