Connect with us

Città

Napoli, falò di Sant’Antonio: 21 persone sanzionate

Avatar

Pubblicato

il

foto Adnkronos

Notte di controlli per i carabinieri del Comando provinciale di Napoli. Nonostante i divieti già imposti in passato, e le recenti normative anti-contagio, diversi gli episodi legati al rito dei falò in onore di Sant’Antonio Abate.
Ventuno le persone sanzionate. E numerose anche le segnalazioni dei cittadini.

Nel quartiere Mercato i militari dell’Arma – allertati dal 112 al quale gli abitanti della zona si sono rivolti – sono intervenuti per un cumulo di legna accatastata cui era stata data fuoco. I Carabinieri sono intervenuti e i ragazzi sono fuggiti, i vigili del fuoco hanno domato le fiamme e l’area è stata messa in sicurezza.

Nel quartiere Avvocata invece, i Carabinieri sono giunti prima che il falò venisse acceso ed è stata una fortuna tenuto conto della quantità del materiale rinvenuto che avrebbe potuto – una volta dato alle fiamme – mettere in pericolo le abitazioni poco distanti.
I militari dell’Arma hanno infatti rinvenuto in via San Giuseppe dei Nudi ed in via Santa Monica del quartiere avvocata dei cumuli di alberi ed un grosso ceppo rimosso con una ruspa. La ditta specializzata ha dovuto impiegare 2 camion per rimuovere la legna rinvenuta.

Nel quartiere Mercato-Pendino i carabinieri della stazione di Borgoloreto – allertati dal 112 – sono intervenuti in piazza Mercato perché era stata segnalata la presenza di alcune persone che stavano bruciando della legna. Tempestivo anche qui l’intervento dei militari che hanno allertato i vigili del fuoco. Le due pedane sono state rimosse.

Durante i controlli sono stati sanzionate 21 persone per non aver rispettato il coprifuoco imposto dalle recenti normative anti-contagio.

Leggi di più
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Città

Covid, ultimo bollettino in Campania: 2.780 positivi su 23.988 tamponi effettuati

Avatar

Pubblicato

il

foto Adnkronos

L’Unità di crisi della Regione Campania ha comunicato l’ultimo bollettino sul coronavirus in Campania aggiornato a oggi, 4 marzo 2021:

Positivi del giorno: 2.780 (di cui 327 casi identificati da test antigenici rapidi)
di cui
Asintomatici: 2.237
Sintomatici: 216
* Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai soli positivi al tampone molecolare
Tamponi del giorno: 23.988 (di cui 4.102 antigenici)

Totale positivi: 276.976 (di cui 7.308 antigenici)
Totale tamponi: 3.015.852 (di cui 122.730 antigenici)

Deceduti: 40 (*)
Totale deceduti: 4.414

Guariti: 1.034
Totale guariti: 189.604

* 21 deceduti nelle ultime 48 ore, 19 deceduti in precedenza ma registrati ieri

Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 140
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (**)
Posti letto di degenza occupati: 1.357

** Posti letto Covid e Offerta privata.

Leggi di più

Città

Bagnoli e Città della Scienza, De Luca: “Serve grande progetto per Recovery Plan”

Avatar

Pubblicato

il

Wikipedia

“Dobbiamo riuscire a ricondurre Bagnoli e il progetto di trasformazione urbana come progetto chiave che la Campania propone al governo per il Recovery Plan. La concretizzazione del progetto potrebbe cambiare il destino di un’intera comunità, anche per la ricaduta simbolica di rinascita”. Queste le parole del Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca intervenendo al forum online organizzato da Città della Scienza a distanza di otto anni dall’incendio che distrusse il Science Center.

“Città della Scienza – ha detto De Luca – sarebbe già morta e sepolta se la Regione non avesse deciso di stanziare tre milioni di euro l’anno, senza i quali si chiuderebbe. Da oggi in poi, però, tutto quello che si mette in piedi o ha i caratteri della sostenibilità e dell’efficienza, oppure diventa emergenza nell’emergenza. Città della Scienza può avere una grande funzione divulgativa, come ha fatto finora ma anche perché è un grande supporto di start up, imprese innovative, centri di ricerca, delle università, ma anche di promozione dell’associazionismo su teatro, musica, tutela dell’ambiente. Ma nel nuovo piano per Bagnoli non sono state definite in maniera chiara le funzioni da collocare in quell’area. L’urbanistica dà la veste ma la sostanza decide le funzioni da collocare nell’area. Possiamo ragionare su turismo, cultura, ricerca e impresa collegata con l’ambiente. Capiamo le forze che si sentono coinvolte in questo progetto, poi definiamo il disegno urbanistico e diamoci tempi per la bonifica e la soluzione problemi ambientali che sono dirimenti”.

Leggi di più

Città

Vaccini Covid, al via in Campania le adesioni per forze dell’ordine e università

Avatar

Pubblicato

il

foto agenzia Dire

Parte oggi in Campania la campagna di adesione alle vaccinazioni Covid-19 per il personale delle Forze dell’ordine e delle Università.

Come comunicato dalla Regione Campania, grazie alla collaborazione con le Prefetture, i Comandi provinciali, le Polizie Municipali e gli atenei della Campania, è possibile da oggi iscriversi sulla piattaforma https://adesionevaccinazioni.soresa.it/

 

Leggi di più

News

Scroll Up