Connect with us

Città

Bagnoli e Città della Scienza, De Luca: “Serve grande progetto per Recovery Plan”

Avatar

Pubblicato

il

Wikipedia

“Dobbiamo riuscire a ricondurre Bagnoli e il progetto di trasformazione urbana come progetto chiave che la Campania propone al governo per il Recovery Plan. La concretizzazione del progetto potrebbe cambiare il destino di un’intera comunità, anche per la ricaduta simbolica di rinascita”. Queste le parole del Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca intervenendo al forum online organizzato da Città della Scienza a distanza di otto anni dall’incendio che distrusse il Science Center.

“Città della Scienza – ha detto De Luca – sarebbe già morta e sepolta se la Regione non avesse deciso di stanziare tre milioni di euro l’anno, senza i quali si chiuderebbe. Da oggi in poi, però, tutto quello che si mette in piedi o ha i caratteri della sostenibilità e dell’efficienza, oppure diventa emergenza nell’emergenza. Città della Scienza può avere una grande funzione divulgativa, come ha fatto finora ma anche perché è un grande supporto di start up, imprese innovative, centri di ricerca, delle università, ma anche di promozione dell’associazionismo su teatro, musica, tutela dell’ambiente. Ma nel nuovo piano per Bagnoli non sono state definite in maniera chiara le funzioni da collocare in quell’area. L’urbanistica dà la veste ma la sostanza decide le funzioni da collocare nell’area. Possiamo ragionare su turismo, cultura, ricerca e impresa collegata con l’ambiente. Capiamo le forze che si sentono coinvolte in questo progetto, poi definiamo il disegno urbanistico e diamoci tempi per la bonifica e la soluzione problemi ambientali che sono dirimenti”.

Leggi di più
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Città

Penisola sorrentina, chiude di notte la galleria di Pozzano fino al 7 maggio

Avatar

Pubblicato

il

Studio tecnico ambientale

A partire da lunedì 12 aprile verranno eseguiti interventi di manutenzione sugli impianti tecnologici della galleria di “Santa Maria di Pozzano”, situata lungo la strada statale 145/Var, tra i territori comunali di Castellammare di Stabia e Vico Equense, in provincia di Napoli.

Nel dettaglio, per lo svolgimento dei lavori si rende necessaria, fino al prossimo 7 maggio, la chiusura al traffico della arteria stradale (SS145/Var), compreso il tunnel, tra il km 0,000 ed il km 5,500, in esclusivo orario notturno tra le 22:00 e le 6:00 del giorno successivo, nelle notti dei giorni compresi tra il lunedì ed il sabato mattina (ore 6.00), ad esclusione dei giorni festivi e prefestivi.

L’esecuzione dei lavori è stata programmata in orario notturno – ad esclusione delle notti dei weekend – allo scopo di minimizzare i disagi per l’utenza.

Durante i lavori la circolazione veicolare proveniente da Castellammare di Stabia e da Sorrento verrà deviata lungo la ex SS145.

Leggi di più

Città

Covid, ultimo bollettino in Campania: 2.225 positivi su 21.149 tamponi effettuati

Avatar

Pubblicato

il

foto Adnkronos

L’Unità di crisi della Regione Campania ha comunicato l’ultimo bollettino sul coronavirus in Campania aggiornato a oggi, 9 aprile 2021:

Positivi del giorno: 2.225 (*)
di cui
Asintomatici: 1.462 (*)
Sintomatici: 763 (*)
* Positivi, Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai tamponi molecolari

Tamponi molecolari del giorno: 21.149
Tamponi antigenici del giorno: 4.772

Deceduti: 31 (**)
Totale deceduti: 5.734

Guariti: 1.967
Totale guariti: 256.145

** 21 deceduti nelle ultime 48 ore, 10 deceduti in precedenza ma registrati ieri.

Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 148
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (***)
Posti letto di degenza occupati: 1.558

*** Posti letto Covid e Offerta privata.

Leggi di più

Città

De Luca a Draghi: “Alla Campania 210mila vaccini in meno, perché?”

Avatar

Pubblicato

il

Il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, dice di condividere il “grido di dolore di Draghi rispetto a qualche 30enne che ha scavalcato anziani nella vaccinazione”. “Bene con rispetto e parafrasando il grido di dolore di Draghi, mi rivolgo al presidente del Consiglio e a mia volta dico: con quale coscienza si può togliere ai cittadini campani una quantità di 210mila dosi di vaccino? Mi auguro che il mio grido di dolore sia ascoltato”, ha detto nella consueta diretta settimanale su Facebook.

“La coscienza deve funzionare sempre, non a corrente alternata”, ha aggiunto.

Leggi di più

News

Scroll Up